29 settembre 2015

Esseri viventi ... sistemi autorigeneranti.

Il progresso decisivo è stato quello di abbandonare la concezione cartesiana della mente come cosa … Mente e coscienza sono, in realtà, dei processi … L’intuizione è stata quella di identificare la cognizione (il processo della conoscenza) con il processo della vita … L’attività organizzativa dei sistemi viventi è un’attività mentale. Le interazioni di tutti gli organismi viventi (piante – animali – uomini) con il loro ambiente sono interazioni cognitive … per cui vita e cognizione sono inscindibilmente connesse … Ogni organismo vivente si rinnova ininterrottamente, poiché le sue cellule demoliscono e ricostruiscono strutture, tessuti e organi, sostituendone le cellule danneggiate. Ma, nonostante queste continue trasformazioni, l’organismo mantiene complessivamente la propria identità … A ogni percezione sensoriale, il sistema nervoso di un organismo cambia lo stato delle proprie connessioni. Ma questi sistemi viventi rimangono comunque autonomi, cioè l’ambiente si limita a innescare i cambiamenti strutturali, ma non li specifica né li dirige … Mantenendosi in un rapporto di interazione col proprio ambiente, un individuo vivente affronterà una serie di cambiamenti strutturali … Tutti gli esseri viventi hanno una storia e porteranno in sé delle tracce del proprio precedente sviluppo … cosicché ogni cambiamento influenza il successivo comportamento dell’organismo stesso … I cambiamenti strutturali all’interno del sistema sono atti cognitivi … La cognizione potrebbe essere definita come un continuo processo in cui, attraverso la vita, viene fatto emergere un mondo … Quindi (nella teoria di Santiago), la mente non è una cosa, una realtà, bensì un processo e il cervello è una particolare struttura attraverso la quale questo processo opera. La relazione tra mente e cervello, orbene, è una relazione tra processo e struttura … Il cervello non è l’unica struttura attraverso la quale il processo di cognizione viene a operare. Infatti, a tale processo, partecipa l’intera struttura dell’organismo, indipendentemente dal fatto che questo organismo abbia un cervello e un sistema nervoso evoluto oppure no … Con la teoria di Santiago (di Maturana e Varela) si supera il dualismo cartesiano fra mente e materia, le quali non appaiono più come appartenenti a due categorie separate, ma possono essere viste come due aspetti (processo e struttura) complementari dell’unico fenomeno della vita … Concludendo, la cognizione è un processo che riguarda tutti i livelli della vita. È un fenomeno molto più ampio della coscienza, che è un tipo particolare di processo cognitivo che emerge quando la cognizione raggiunge un determinato livello di complessità (che richiede l’esistenza di un cervello e di un sistema nervoso evoluto) … La coscienza è l’esperienza vissuta consapevolmente.
(Fritjof Capra --- La scienza della vita ---)

Nessun commento:

Posta un commento

Medicina alternativa 2

Uno degli aspetti più attraenti delle terapie alternative è che il paziente deve partecipare al processo di guarigione , che molto dipende ...