15 ottobre 2015

Il nemico silente.

L’essenza specifica delle macromolecole organiche (proteine, acidi nucleici, zuccheri e grassi) è quella di essere costituite da un certo numero di unità elementari (aminoacidi, nucleotidi, zuccheri e grassi monomerici) … Tali unità elementari devono essere messe di volta in volta in un certo ordine e collegate tra loro … Ogni macromolecola viene montata a partire da moduli elementari preesistenti, grazie ad un processo di codificazione … Ogni catena proteica, ad esempio, è specificata da un gene (una porzione di patrimonio genetico, una sequenza di DNA) attraverso la sintesi della relativa catena aminoacidica … In ogni cromosoma (presente nel nucleo delle nostre cellule) è racchiusa una gigantesca molecola di DNA … I geni non sono immutabili, altrimenti tutti gli individui di una specie avrebbero esattamente gli stessi geni, che si trasmetterebbero invariati da padre a figlio per generazioni. Ma cambiano in continuazione, anche se a una velocità abbastanza contenuta. Il meccanismo con cui il DNA si duplica è incredibilmente accurato, ma non è perfetto. Ogni tanto si verifica qualche errore di copiatura (mutazione) che si sostanzia in una alterazione della sequenza nucleotidica di un gene … Ogni individuo di ogni specie porta nel suo genoma qualche gene mutato, perché le mutazioni sono inevitabili … Si chiamano mutageni (raggi ultravioletti del Sole, radiazioni ionizzanti, alta temperatura, composti chimici, virus, rotture cromosomiche) tutti quei fattori (fisici, chimici o biologici) che favoriscono la frequenza con cui compaiono le nuove mutazioni … Le varie forme che un gene può assumere in seguito ad una mutazione, sono chiamati alleli di quel gene … Non sempre, purtroppo, si ha a che fare con mutazioni dall'effetto trascurabile … I tumori (masse estranee di cellule che compaiono in una regione del corpo) esistono in tutte le specie animali e vegetali e hanno accompagnato il cammino dell’umanità fin dai suoi albori, ma sono venuti prepotentemente alla ribalta sono negli ultimi decenni, in conseguenza del progressivo allungamento della vita media … Spesso, la situazione viene semplicisticamente riassunta nell'affermazione che le cellule tumorali crescono disordinatamente e senza limiti … Una cellula diviene tumorale e dà origine a un tumore, quando nel suo genoma vengono ad accumularsi un certo numero di mutazioni a carico di alcuni geni particolari (oncogeni) … Non tutti i geni sono oncogeni e non sappiamo neppure quanti ce ne sono … Il fatto che siano sempre presenti nonostante la loro pericolosità e che siano conservati nell'evoluzione, sta a significare che essi svolgono un ruolo essenziale. Si tratta di geni connessi con la proliferazione cellulare e la sua regolazione. Per mantenersi in vita e per crescere, ogni organismo h bisogno della proliferazione cellulare. Gli oncogeni stanno lì per questo compito. Quando tutto va bene, c’è una proliferazione controllata. Quando qualcuno di loro muta, si può avere una perdita di regolazione della crescita cellulare e quindi un tumore … Per divenire tumorale, una cellula somatica deve accumulare un certo numero di mutazioni (cinque, sei o sette) in altrettanti oncogeni … Si capisce quindi l’importanza dell’età: più anni passano, più è probabile che nuove mutazioni si accumulino … Se campassimo tutti 150 anni, sarebbe quasi certo che ciascuno di noi svilupperebbe prima o poi almeno un tumore … In un ambiente inquinato e ricco di fattori mutageni si osserva una comparsa maggiore di tumori … tuttavia vivere in un ambiente sano e libero di inquinanti e di cancerogeni non garantisce l’immunità dalla comparsa dei tumori, ma ne abbassa il rischio in misura consistente … Per fortuna il nostro corpo reagisce alla presenza di cellule tumorali come fa con i microbi, i parassiti o le cellule infettate da virus. Le attacca con gli anticorpi e le cellule del suo sistema di difese immunitarie. Ma se tale attacco fallisce perché insufficiente o perché la cellula tumorale non viene riconosciuta, allora si origina e sviluppa un tumore.
(Edoardo Boncinelli --- Prima lezione di biologia ---)


Nessun commento:

Posta un commento

Medicina alternativa 2

Uno degli aspetti più attraenti delle terapie alternative è che il paziente deve partecipare al processo di guarigione , che molto dipende ...