12 febbraio 2016

Un ponte religioso.

Le droghe possono indurre esperienze religiose? Per millenni gli esseri umani sono ricorsi alle droghe per raggiungere l’illuminazione mistica. L’assunzione di allucinogeni è stata definita la forma più antica di pratica spirituale … Vi sono pochi dubbi che gli enteogeni (sostanze che creano la divinità nell'intimo) provochino esperienze che danno agli individui la sensazioni di appartenere a un qualcosa di più grande. Alcuni allucinogeni potrebbero generare non illusioni, ma spiragli nelle fenditure della caverna … In effetti le esperienze religiose tendono ad essere considerate come connotate da una conoscenza e da un’autorevolezza fuori della portata del pensiero discorsivo e razionale. Il motivo è che tali avvenimenti vengono sentiti più che pensati, sono caratterizzati dall'ineffabilità … Secondo Maurice Merleau-Ponty (1908 – 1961 … filosofo francese, uno dei principali esponenti della fenomenologia) le droghe non provocano esperienze del tutto nuove, illusioni che emergono dal nulla. Esse agiscono invece sui normali processi percettivi e, nelle opportune condizioni, ci rendono sensibili al loro mistero.
(Mark Vernon --- Le grandi domande Dio ---)

Nessun commento:

Posta un commento

Medicina alternativa 2

Uno degli aspetti più attraenti delle terapie alternative è che il paziente deve partecipare al processo di guarigione , che molto dipende ...